skip to Main Content

Benvenuti

HGT S.r.l. nasce nel Giugno 2012 come azienda di consulenza e progettazione tecnica.

Formata da uno staff di esperienza decennale nel campo che partecipa attivamente al Comitato Tecnico del CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano), HGT decide, quindi, di espandersi nella progettazione di impianti di sicurezza (TVCC) e antintrusione per soddisfare al meglio la crescente richiesta di mercato.

Contattaci 

Email: info@hgtitalia.com
Phone: +39 02.9620086
Address: Caronno Pertusella (VA)

Dove siamo

(+39) 02.9620086 info@hgtitalia.com

Anno scolastico 2020/2021.

Un rientro a scuola in sicurezza?

La riapertura delle scuole è già avvenuta in altre nazioni e da alcune di esse, le notizie che giungono non sono incoraggianti. Il nostro sistema scolastico è alle ultime battute finali per la riapertura, e ancora oggi c’è molta apprensione da parte di genitori e istituti scolastici su come affrontare l’emergenza covid-19.

È comprensibile,quindi, la preoccupazione tra i genitori su come affrontare quotidianamente questa emergenza.
Come da ultima disposizione emanata dal governo, è demandato ai genitori il compito di controllare la temperatura corporea del proprio figlio.
Questo sta generando non poche ansie alle famiglie. Avranno l’attenzione di assolvere questo compito costantemente?
Spesso tra il risveglio e l’uscita di casa per l’occupazioni giornaliere, si genera un gran trambusto, e i tempi sono decisamente stretti.
Capita sovente che i ragazzi più grandi si trovano ad autogestirsi, perché magari i genitori per motivi lavorativi sono già fuori casa per raggiungere il lavoro.

Come potrà avere l’attenzione che merita il controllo della temperatura prima di uscire di casa?

La febbre

La temperatura corporea è compresa in un intervallo di 36,4-37,2°C.

La febbre viene definita quando in un adulto la temperatura corporea supera i 37,2-37,5°C.
Un bambino ha la febbre quando la temperatura è pari o superiore a uno di questi livelli:
38°C misurata per via rettale;
37,5°C misurata per via orale;
37,2°C misurata sotto il braccio (ascellare).

Alterazioni fisiologiche della temperatura corporea

Il parametro è diverso, come visto sopra, nelle varie parti del corpo umano e dipende, entro certi limiti, dalla temperatura dell’ambiente, dall’attività fisica e da una serie di altri fattori.

La temperatura corporea varia nel tempo: durante la giornata subisce variazioni che vanno da 0,5 a 1°C, toccando il minimo all’alba, tra le 4 e le 6 del mattino ed il massimo il pomeriggio, tra le 17 e le 21.

Cosa potrebbe accadere

Considerato che alla mattina la temperatura corporea è più bassa, potrebbe accadere che uno studente o i suoi genitori, che pur svolgendo con perizia la misurazione della temperatura la mattina, riscontrino un valore sostanzialmente normale, cioè una mancanza di febbre.
Non di rado accade, soprattutto nei bambini, che la temperatura si alzi in tarda mattinata. Bisogna sottolineare anche, che un bimbo che sta bene, fa colazione ed è di buon umore, non c’è bisogno di misurare la febbre ogni giorno. Se invece si vede che non è in forma, si misura”.

Dal Protocollo di sicurezza ripresa scuola 0-6 anni, “…dalla Conferenza delle Regioni in CU nella seduta del 31 luglio 2020, qualora le Regioni e i singoli enti lo dispongano, nei servizi educativi va favorita la misurazione della temperatura corporea in entrata dei bambini, di tutto il personale docente e ausiliario presente nella struttura e dei c.d. “fornitori”.

Cosa fare.

La soluzione di utilizzare un dipendente dell’organico scolastico come”guardiano” della temperatura agli ingressi «con la pistola» non è pensabile, anche come dichiarato sia dal Ministero dell’Istruzione sia dalla Società Italiana di Pediatria (Sip), Alberto Villani
In un precedente articolo “Termometri elettronici ad infrarossi” abbiamo spiegato i vantaggi e i molti svantaggi dell’utilizzo di questi dispositivi

Esistono in commercio diverse soluzioni semplici e molto efficaci, per la misurazione della temperatura e in più per il controllo dell’uso della mascherina. Potrebbero facilmente essere installati all’ingresso dell’istituto scolastico, con prezzi contenuti, e sopratutto sostanzialmente banali nell’utilizzo, e cosa ancora più importante eviterebbero assembramenti.

Sistema con controllo accesso e misura temperatura corporea tramite opportuni tablet

Un vantaggio ulteriore è che il sistema potrà essere facilmente riconvertito per altri usi non appena cesserà, speriamo al più presto, questa emergenza; ad esempio si potrà utilizzare come controllo accessi al solo personale autorizzato all’interno dell’istituto scolastico, fino ad arrivare a scenari futuri con presenza dell’alunno automatizzata.

Esistono altri sistemi che evitano la presenza ravvicinata di un operatore per il controllo della temperatura, come l’utilizzo di dispositivi a infrarossi.

Il dispositivo ad infrarosso è collegato ad una postazione pc, controllato da un operatore

Questo sistema permette di poter misurare la temperatura senza che il personale si avvicini allo studente, avvisandolo se la soglia consentita della temperatura corporea è superata.

Ovviamente sul mercato sono presenti ulteriori sistemi più sofisticati per la rilevazione della temperatura, ma già dotare gli istituti scolastici conquesti semplici dispositivi, si garantirebbe una maggiore sicurezza all’interno.
Questo non toglie la corresponsabilità che deve esistere tra scuola e famiglia, ma da un aiuto a entrambi.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Supportoscreen tag